TENDENZA O MODA DEL MOMENTO?

Oggi sentiamo parlare di tendenze ovunque, nei più svariati campi e talvolta con accezioni differenti.
L’idea più diffusa è che le tendenze siano le ultime novità, le mode del momento, quelle che vediamo illustrate nelle riviste, soprattutto femminili, che sapientemente ci indicano ciò che è “in“ è ciò che è “out”; ma anche i blog e i portali che recensiscono l’ultimo oggetto di culto o la destinazione più cool o la richiesta irrinunciabile del cliente nell’ultima stagione.

Il modo in cui noi intendiamo la tendenza è differente.

Da oltre quindici anni monitoriamo costantemente cosa accade nella società per comprendere in profondità i modelli che guideranno le scelte dei consumatori.

La tendenza è come una stoffa, ma l’abito va poi fatto su misura.

Rincorrere l’ultima moda può essere tattico e risolve la “stagione”, ma per definire una propria strategia bisogna andare oltre le mode, le novità, alle forme della tendenza, focalizzando in maniera precisa come la tendenza possa esprimersi nella ciascuna specifica realtà aziendale, per uno specifico prodotto. Dire che i consumatori si orientano alla tendenza green, al naturale o all’autentico, è a nostro parere troppo generico. Quale naturale? Quale autenticità? Ci sono modelli differenti che toccano target differenti e che richiedono strategie e azioni diverse sul mercato. Sono quelle che chiamiamo “forme della tendenza”, che sono i modi in cui è possibile renderla concreta.

Linee guida nel medio-lungo periodo

Per noi individuare le tendenze significa cogliere i “movimenti del mercato”, i temi più rilevanti, comprendere come si svilupperanno nel contesto attuale e futuro, per anticipare il cambiamento, creare innovazione e andare incontro alla richiesta emergente. Per noi la tendenza è qualcosa che si “concretizza” in modelli e strategie precise che diventano “uniche” per ciascuna azienda.
Non si tratta , dunque, di indicazioni che durano una stagione (come la moda), ma piuttosto sono linee guida di medio-lungo periodo che consento a un’azienda (TO, albergo, agenzia etc.) di fare investimenti mirati sugli scenari che si profileranno, dando origine a prodotti nuovi e nuove comunicazioni per il mercato in evoluzione.

Il nostro osservatorio

L’osservazione delle tendenze è un lavoro costante nel tempo, che Laura Rolle conduce da 15 anni su media e materiali differenti, con un team di collaboratori provenienti da ambiti sempre diversi.

L’analisi delle tendenze richiede una continua raccolta e analisi non solo di quanto avviene sul mercato (comunicazione, nuovi prodotti, nuovi punti vendita), ma anche un’osservazione diretta dei comportamenti e delle abitudini delle persone, un’attenzione a quanto accade nel mondo dell’arte e della letteratura, del cinema, della musica, del design e dell’architettura, cercando ovunque si possano trovare i temi e i linguaggi che influenzeranno le scelte degli individui “consumatori” oggi e domani.

DALL'AUDIO BLOG